08
Giugno
2015
|
07:55
Europe/Amsterdam

Aria di casa per Pirelli in Sardegna

Anche per una grande azienda internazionale gli appuntamenti in Patria assumono un significato speciale. Per il Rally d’Italia c’è tanta attesa ma anche tanta fiducia viste prestazioni e risultati recenti. Pur non fornendo squadre ufficiali, Pirelli ha messo in grado i suoi piloti di vincere prove speciali (Robert Kubica ne è l’esempio) e di ottenere piazzamenti importanti nella classifica assoluta (come il 4° posto assoluto di Martin Prokop in Argentina). E anche di vincere fra le WRC2, che è il principale impegno di Pirelli in questa sua seconda stagione dal rientro nel Campionato del Mondo Rally FIA, come accaduto in Argentina (con Abdulaziz Al Kuwari) e in Portogallo (con Nasser Al-Attiyah). “In Portogallo ho ripreso il ritmo gara dopo aver saltato l’Argentina ed ho fatto conoscenza con la nuova Fiesta adattandola alle mie esigenze ad agli pneumatici Pirelli – ha detto l’attesissimo Robert Kubica – Per il Rally d’Italia, che di fatto è la mia seconda patria, conto di mettere a frutto tutto il lavoro fatto.”
Robert Kubika con la Fiesat 2015
Anche perché le prove sterrate della Sardegna, pur meno veloci, hanno qualche similitudine con quelle del nord del Portogallo e sono quindi molto impegnative sia per gli pneumatici che per l’affidabilità delle vetture. Con queste considerazioni e con i riscontri recenti Pirelli ha scelto come tipo principale di pneumatico il Pirelli Scorpion KH Rinforzato a mescola dura, con il Pirelli Scorpion KS Rinforzato a mescola morbida come opzione alternativa per affrontare le 23 prove speciali, per un totale di quasi 400 km di tratti cronometrati. Il rally si aprirà giovedì 11 Giugno con la cerimonia di partenza e la superspeciale cittadina a Cagliari e terminerà ale 13.30 di domenica 14 Giugno ad Alghero dopo la Power Stage di Cala Flumini. Principali piloti Pirelli al Rally d’Italia: Punte del sempre più nutrito schieramento di piloti Pirelli saranno Robert Kubica, Martin Prokop e Lorenzo Bertelli, tutti al via con le Fiesta RS WRC della nuova generazione 2015. Da segnalare che a fianco del pilota italiano qui ritornerà dopo oltre un anno il navigatore Lorenzo Granai. Fra le tante WRC2 gommate Pirelli in evidenza la Peugeot 208 T16 del Campione d’Italia Paolo Andreucci – che è fra i grandi favoriti - e la Ford Fiesta Rrc di Abdulaziz Al-Kuwari. Per l’occasione Aci Team Italia, la squadra di giovani della federazione italiana che è supportata da Pirelli, si arricchirà occasionalmente di una terza vettura per il vincitore del Rally Italia Talent, il 22enne Andrea Dalmazzini, lo scorso anno sorprendente Campione d’Italia Cross Country. 14 Robert Kubica/Maciej Szczepaniak (Ford Fiesta RS WRC) 21 Martin Prokop/Jan Tomanek (Ford Fiesta RS WRC) 37 Lorenzo Bertelli/Lorenzo Granai (Ford Fiesta RS WRC) 31 Yazeed Al RajhiMichael Orr (Ford Fiesta RS RRC) 33 Max Rendina/Mario Pizzuti (Mitsubishi Lancer Evo X) 36 Karl Kruuda/Martin Jarveoja (Citroen DS3 R5) 39 Abdulaziz Al-Kuwari/Marshall Clarke (Ford Fiesta RS RRC) 40 Valeriy Gorban/Volodymyr Korsia (MINI JCW RRC) 44 Armin Kremer/Pirmin Winklhofer (Skoda Fabia R5) 47 Julien Maurin/Nicolas Klinger (Ford Fiesta RRC) 48 Paolo Andreucci/Anna Andreussi (Peugeot 208 T16) 52 Simone Tempestini/Matteo Chiarcossi (Subaru Impreza WRX) 79 Gianluca Linari/Nicola Arena (Subaru Impreza WRX) 85 Harry Hunt/David Moynihan (Skoda Fabia S2000) 71 Fabio Andolfi/Simone Scattolin (Peugeot 208 R2) 72 Giuseppe Testa/Emanuele Inglesi (Peugeot 208 R2) 96 Andrea Dalmazzini/Alessandro Franco (Peugeot 208 R2)
Paolo Andreucci campione d'Italia
Pneumatici disponibili e caratteristiche: Come da regolamento i piloti WRC1 potranno utilizzare un massimo di 32 unità (30 per quelli del WRC2) del tipo principale di gomme, che per questa gara sono le 205/65-15 KH Rinforzate, e 16 di quelle in opzione, le 205/65-15 KS Rinforzate. Il disegno delle gomme K è ben noto per la sua versatilità, che gli consente un rendimento eccellente anche con le alte temperature tipiche della Sardegna. Per le vetture a 2 ruote motrici verranno invece impiegate le 185/70-15 dei tipi K4 a mescola dura e K6 a mescola morbida. Dichiarazioni: Matteo Braga, senior tyre engineer Pirelli: “Il rally di casa ha sempre un sapore particolare e lo affrontiamo con fiducia visto anche il sempre maggiore numero di piloti che scelgono la tecnologia dei nostri prodotti. Caldo e durezza del fondo sterrato saranno difficoltà in più in una gara lunga e impegnativa. In particolare ci sarà una seconda tappa difficilissima il sabato dove piloti e team dovranno strategicamente giocarsi i quattro cambi gomme consentiti lungo ben 212 km di tratti cronometrati fra cui quelli più lunghi della corsa, la Coiluna -Loelle da quasi 37 km e la Monte Lerno da oltre 42 km. Pertanto abbiamo scelto gli pneumatici KH, che garantiscono stabilità e prestazioni con le temperature più elevate (si prevedono oltre 30°C) e nelle condizioni più difficili, con l’alternativa KS per le prove più brevi ed i fondi meno esigenti.” Per ulteriori informazioni su Pirelli, siete pregati di contattare Anthony Peacock al +44 (0)7765 896 930 oppure anthony@mediaticaworld.com Fine