Milano,
15
Marzo
2016
|
17:50
Europe/Amsterdam

COMUNICATO STAMPA

Facendo seguito a quanto comunicato da ultimo in data 19 febbraio 2016, si rende noto che lo scorso 5 marzo 2016 è terminato il periodo durante il quale poteva essere esercitato dai soggetti a ciò legittimati il diritto di recesso conseguente alle deliberazioni, assunte dall’assemblea degli azionisti ordinari di Pirelli & C. e (per quanto di competenza) dall’assemblea speciale degli azionisti di risparmio di Pirelli & C., tenutesi il 15 febbraio 2016, di conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni non quotate di categoria speciale di nuova emissione prive del diritto di voto e di adozione del nuovo testo di statuto sociale.

Sulla base delle comunicazioni pervenute alla Società, risulta che il diritto di recesso è stato validamente esercitato per n. 460.277 azioni di risparmio (ora azioni speciali, dopo la conversione obbligatoria), per un complessivo controvalore di liquidazione di Euro 6.894.028,91.

Le predette azioni oggetto di recesso sono offerte in opzione e in prelazione a tutti i soci di Pirelli & C., ai sensi dell’art. 2437-quater, commi 1, 2 e 3, cod. civ., secondo le modalità e i termini descritti nell’avviso depositato in data odierna presso il Registro delle Imprese di Milano e allegato al presente comunicato stampa.

 

Pubblicato il: 15 marzo 2016, 18:50 CET