06
Giugno
2015
|
20:23
Europe/Amsterdam

Gran Premio del Canada 2015 – Prove Libere

LA SECONDA SESSIONE DI PROVE LIBERE INTERROTTA DA UN ACQUAZZONE: RIDOTTA LA POSSIBILITÀ DI PROVARE LE NUOVE GOMME SUPERSOFT

LEWIS HAMILTON E’ STATO IL PIÙ VELOCE CON LE P ZERO SUPERSOFT. L’INGLESE HA BATTUTO IL SUO TEMPO DI RIFERIMENTO DELLA STESSA SESSIONE DELLO SCORSO ANNO

CON TEMPO VARIABILE, SI PREVEDONO DIFFERENTI STRATEGIE

Per il secondo Gran Premio consecutivo, la seconda sessione di prove libere è stata interrotta da forti piogge - proprio com’è avvenuto a Monaco due settimane fa. Per questo, i team hanno potuto provare poco il nuovo P Zero Red supersoft – portato per questo fine settimana insieme al P Zero Yellow soft - che ha debuttato nel Gran Premio di Monaco. Prima dell’arrivo della pioggia, nel corso dell’ora e mezza dell’FP2, qualche pilota è riuscito a provare le supersoft; alcune scuderie hanno così esplorato la possibilità di utilizzare domenica in gara una strategia su una sola sosta. Tuttavia, per avere dati più precisi, la terza sessione di prove libere del sabato mattina diventerà ancora una volta cruciale, per consentire ai team di finalizzare le loro strategie su un tracciato in cui l'usura e il degrado degli pneumatici sono tradizionalmente bassi. Le previsioni meteorologiche, che indicano condizioni asciutte, non sono così certe, il che significa che le squadre dovranno essere pronte a modificare rapidamente le strategie. Lewis Hamilton è stato il più veloce nella FP2 prima che iniziasse a piovere, segnando un tempo di 1m15.988s, ottenuto usando gomme supersoft: più veloce rispetto al miglior tempo nella stessa FP2 dello scorso anno. Hamilton è stato anche più veloce nella FP1 di questa mattina con le gomme soft: intorno a un secondo più veloce del miglior tempo in FP1 dell'anno scorso. Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli: "Le condizioni meteo che abbiamo visto oggi ci hanno fatto ricordare il Gran Premio del Canada del 2011, quando la pioggia torrenziale fece diventare molto divertente la gara, vinta da Jenson Button partito dalle retrovie. Le squadre devono essere preparate a tutte le possibili eventualità. La terza sessione di prove libere di domani sarà particolarmente importante, perché sarà l’unica opportunità di raccogliere dati concreti sul nuovo pneumatico supersoft in un long-run: questa nuova gomma dovrebbe adattarsi bene alle esigenze del circuito di Montreal. A seconda delle condizioni della gara, saranno possibili differenti strategie. Tuttavia, solo dopo l’FP3 di domani si potrà avere un quadro più preciso. È un peccato che i tifosi non abbiano potuto vedere le vetture correre molto oggi, ma il Canada sa offrire sempre un weekend di gara entusiasmante. Siamo sicuri che anche la pioggia di oggi non abbia smorzato l'entusiasmo di nessuno."
FP1: FP2:
1.Hamilton 1m16.212s Soft nuove 1.Hamilton 1m15.988s Supersoft nuove
2.Rosberg 1m16.627s Soft nuove 2.Vettel 1m16.304s Supersoft nuove
3.Grosjean 1m17.721s Soft usate 3.Raikkonen 1m16.310s Supersoft nuove
Statistiche del giorno:
Supersoft Soft Intermediate Wet
Chilometri percorsi * 1020 3222 8 0
Set usati in totale ** 20 58 2 0
Maggior numero di giri ** 20 31 1 0
* Il numero indica la quantità di chilometri percorsi da tutti i piloti in FP1 e FP2. ** Per mescola da tutti I piloti. Il fatto del giorno Pirelli: Montreal è il circuito in cui si perde meno tempo per effettuare il pit-stop, le vetture impiegano solo 17 secondi dall’ingresso all’uscita della corsia box. Questo potrebbe incoraggiare alcuni piloti ad optare per una strategia 'sprint' con un elevato numero di soste, in particolare se la vettura risulta veloce in ogni condizione. L'alta probabilità d’ingresso della safety car rende vincenti strategie flessibili, ma rende ancor più difficile il lavoro dei tecnici nelle scelte strategiche.