30
Ottobre
2016
|
00:10
Europe/Amsterdam

Gran Premio del Messico 2016 – Qualifiche

LEWIS HAMILTON CONQUISTA LA POLE IN MESSICO SULLE SUPERSOFT E FIRMA IL MIGLIOR GIRO DI SEMPRE SULL’ATTUALE CIRCUITO

EVOLUZIONE DELLA PISTA E VARIAZIONE DELLE TEMPERATURE COMPLICANO LA STRATEGIA IN QUALIFICA: TATTICHE DIVERSE TRA I PRIMI

MERCEDES E FERRARI PARTIRANNO SULLE SOFT DOPO AVERLE USATE PER OTTENERE IL MIGLIOR TEMPO IN Q2: POSSIBILE UNA SOLA SOSTA

Il pilota della Mercedes Lewis Hamilton ha conquistato la pole position del Gran Premio del Messico utilizzando pneumatici supersoft. Il giro che ha permesso ad Hamilton di ottenere il miglior tempo è il più veloce di sempre sull’attuale circuito di Città del Messico. Le temperature della pista sono state molto più calde rispetto a tutte le precedenti sessioni, con circa 37°C a inizio qualifiche e 18°C nell’aria. Condizioni che hanno riportato in azione le supersoft, anche se il corretto warm-up dei pneumatici sarà un fattore cruciale per ottenere prestazioni ancora più ottimali. Tutti i piloti hanno completato il Q1 usando le supersoft, con tre diversi team nella top 3. Molti hanno  scelto la soft per il primo run in Q2, per valutare se fosse o meno la migliore opzione per passare il taglio e iniziare la gara. Sia le Mercedes che le Ferrari prenderanno il via della gara sulle soft, mentre la Red Bull partirà con le supersoft. La strategia più probabile per la maggior parte dei piloti è orientata su due soste ma, con i tempi così ravvicinati, lo scenario apre a diverse possibilità: molto dipende anche dalle condizioni meteo in gara. Alcuni piloti potrebbero puntare a una sola sosta. Anche oggi la rapida evoluzione dell’asfalto ha continuato a caratterizzare il tracciato e resterà un fattore cruciale per il resto del weekend, influenzando di nuovo le strategie. Paul Hembery, direttore motorsport Pirelli: “Con la notevole evoluzione della pista e delle temperature cui abbiamo assistito, le condizioni potrebbero continuare a cambiare e forse ritornare verso le mescole più morbide in gara. Lo scorso anno quasi tutti i piloti hanno completato la gara su due soste, dopo una safety car nelle fasi finali. Domani qualcuno potrebbe tentare un solo pit stop, specie chi partirà sulle soft. In ogni caso, sono ancora aperte parecchie opzioni in fatto di strategia”. Come si sono comportati i pneumatici: Medium: un’opzione interessante per la gara in caso di temperature basse. Soft: molti piloti hanno provato a passare il Q2 sulla soft, solo quattro ci sono riusciti. Supersoft: ha avuto meno degrado nelle condizioni più calde e ha fatto la pole. PROVE LIBERE 3 – I PRIMI TRE TEMPI

Verstappen 1m19.137s Supersoft New
Hamilton 1m19.231s Supersoft New
Ricciardo 1m19.370s Supersoft New

QUALIFICHE TOP 10

Hamilton 1m18.704s Supersoft New
Rosberg 1m18.958s Supersoft New
Verstappen 1m19.054s Supersoft New
Ricciardo 1m19.133s Supersoft New
Hulkenberg 1m19.330s Supersoft New
Raikkonen 1m19.376s Supersoft New
Vettel 1m19.381s Supersoft New
Bottas 1m19.551s Supersoft New
Massa 1m20.032s Supersoft New
Sainz 1m20.378s Supersoft New

MAGGIOR NUMERO DI GIRI FINORA

Medium Massa 31 giri
Soft Wehrlein 34
Supersoft Hamilton 22

MIGLIOR TEMPO PER MESCOLA FINORA

Medium Hamilton 1m20.914s
Soft Hamilton 1m19.137s
Supersoft Hamilton 1m18.704s

Per ulteriori informazioni: visitate il nostro nuovo sito, regolarmente aggiornato con contenuti e approfondimenti esclusivi, notizie e resoconti. Per saperne di più: www.pirelli.com/global/it-it/messico-2016-qualifiche