10
Aprile
2015
|
12:40
Europe/Amsterdam

Gran Premio di Cina 2015 – Prove Libere

DURATA ESEMPLARE PER I P ZERO WHITE MEDIUM E I P ZERO YELLOW SOFT: QUASI ZERO GRAINING NONOSTANTE LE BASSE TEMPERATURE

GAP DI CIRCA 1,6-1,7 SECONDI TRA LE DUE MESCOLE

PROBABILI DUE PIT STOP PER LA GARA

Il Gran Premio di Cina presenta condizioni opposte rispetto a quelle incontrate in Malesia due settimane fa: diversamente dal gran caldo di Sepang, le temperature ambientali di oggi si sono mantenute attorno ai 20 gradi centigradi. In passato, queste temperature hanno spesso causato del graining - un fenomeno che si verifica quando la superficie del battistrada si raffredda sui lunghi rettilinei. Questo comporta una perdita della resistenza meccanica della mescola e la superficie della gomma diventa fragile, producendo il caratteristico aspetto a buccia d’arancia. Tuttavia oggi, nonostante le basse temperature della pista, la mescola media non ha presentato alcun graining, e solo lievi fenomeni di questo tipo hanno riguardato la mescola soft. Insolitamente la FP2 si è rivelata più fredda della FP1. Il divario di prestazioni tra le due mescole è di circa 1,7 secondi, anche se ci si attende una riduzione del gap nel corso del fine settimana, man mano che la pista si gommerà. Questo scarto (in linea con quanto visto a Melbourne, dove vennero nominate le stesse mescole) fornirà molte opportunità per la strategia in una gara in cui la tattica può fare la differenza. Il rettilineo più lungo dell'anno fornisce molte opportunità di sorpasso; c'è dunque spazio per guadagnare posizioni in pista. Mercedes, con Lewis Hamilton, è stata la più veloce in entrambe le sessioni di oggi. Entrambi i tempi sono stati più veloci dei corrispettivi dello scorso anno. Paul Hembery: “Il dato principale di oggi è che c’è stato pochissimo graining nonostante le basse temperature, e questo ha permesso ai Team di prepararsi per la gara in modo efficace. Il divario di prestazioni tra le due mescole è vicino a quello che ci aspettavamo; possiamo prevedere che una strategia a due stop sia la più probabile per la gara di domenica”.

FP1:     FP2:    
1. Hamilton 1m39.033s Medium usate 1. Hamilton 1m37.219s Soft nuove
2. Rosberg 1m39.574s Medium nuove 2. Raikkonen 1m37.662s Soft nuove
3. Vettel 1m40.157s Medium usate 3. Ricciardo 1m38.331s Soft nuove

Statistiche del giorno:

  Medium Soft Intermediate Wet
Chilometri percorsi * 3923 1270 0 0
Set usati in totale ** 60 20 0 0
Maggior numero di giri ** 27 21 0 0

* Il numero indica la quantità di chilometri percorsi da tutti i piloti in FP1 e FP2. ** Per mescola da tutti i piloti. Pirelli: il fatto del giorno La Cina è parte intrinseca della storia sportiva di Pirelli. La prima vittoria della P lunga nel motorsport internazionale è avvenuta nel 1907 con la Pechino-Parigi, vinta dal principe Scipione Borghese a bordo di una Itala con motore da sette litri, dopo 60 giorni e 15.000 chilometri percorsi su strade in gran parte sterrate. Nonostante queste condizioni estremamente difficili, gli pneumatici si dimostrarono in grado di reggere l'enorme distanza necessitando pochissime sostituzioni.