30
Luglio
2016
|
16:59
Europe/Amsterdam

Gran Premio di Germania 2016 – Qualifiche

NICO ROSBERG IN POLE NEL GRAN PREMIO DI CASA CON UN TEMPO DI OLTRE DUE SECONDI PIÙ VELOCE RISPETTO A QUELLO DEL 2014

MERCEDES UNICO TEAM A SUPERARE IL Q1 USANDO SOLO PNEUMATICI SOFT

DUE O TRE SOSTE PER LA GARA DI DOMANI: POSSIBILE METEO VARIABILE

Il pilota della Mercedes Nico Rosberg ha conquistato la pole position nel Gran Premio di Germania. Le condizioni sono rimaste calde e asciutte per tutta la sessione, con temperature della pista di 38°C a metà qualifiche. Il tempo della pole di Rosberg di 1m14.363s è stato di oltre due secondi più veloce di quello della pole 2014 (1m16.540s). I piloti della Mercedes sono stati i soli a superare il Q1 usando solo i pneumatici soft, mentre tutti gli altri hanno montato le supersoft – di circa 1,5 secondi più veloci sulla pista tedesca. Dal Q2 in poi, tutti i piloti hanno utilizzato solo le supersoft ed è questa la mescola con cui i primi 10 domani prenderanno il via della gara. Anche se ieri 1,5 secondi dividevano le mescole soft e supersoft, oggi il gap si è ridotto a circa 1 secondo. Paul Hembery, direttore motorsport Pirelli: “Domani assisteremo a un mix di strategie su due o tre soste, e da quanto visto finora in pista potrebbero esserci approcci piuttosto differenti alla gara. Molto dipenderà dal meteo, che sembra ancora variabile. La Mercedes ha un vantaggio potenziale avendo risparmiato un set extra di supersoft, quindi sarà interessante vedere se domani riusciranno a capitalizzare questo vantaggio”. Come si sono comportati i pneumatici: Medium: non usati in qualifica ma potrebbero essere utilizzati in gara, visto che le strategie varieranno. Soft: usati solo dai piloti Mercedes per passare il Q1: potrebbero essere cruciali in gara. Supersoft: di circa 1,5s più veloci delle soft il venerdì; circa 1s. il gap visto in qualifica. Possibili strategie di gara e giri massimi*: Pirelli raccomanda che con ciascuna mescola non siano superati i seguenti numeri di giri: Soft = 29 giri Supersoft = 22 giri Su questa base, ecco le strategie ottimali dei pit-stop previste: LA PIÙ VELOCE Tre soste: tre stint sulle supersoft + uno stint sulle soft LA SECONDA PIÙ VELOCE Due soste: due stint sulle supersoft + uno stint sulle soft (massimizzando gli stint sulle supersoft) LA TERZA PIÙ VELOCE Due soste: due stint sulle supersoft + uno stint sulle soft (massimizzando lo stint singolo sulle soft) LA PIÙ LENTA Tre soste: uno stint sulle supersoft + due stint sulle soft In ciascuna strategia sono possibili diverse opzioni nella sequenza delle mescole. *Queste informazioni sono date solo come indicazione per i media, non sono una garanzia per i team, dato che ciascuno di loro è ovviamente responsabile delle proprie scelte in fatto di strategia di gara, sulla base dei propri dati sui consumi PROVE LIBERE 3 – I PRIMI TRE TEMPI

Rosberg 1m15.738s Supersoft new
Hamilton 1m15.795s Supersoft new
Ricciardo 1m15.837s Supersoft new

QUALIFICHE TOP 10

Rosberg 1m14.363s Supersoft new
Hamilton 1m14.470s Supersoft new
Ricciardo 1m14.726s Supersoft new
Verstappen 1m14.834s Supersoft new
Raikkonen 1m15.142s Supersoft new
Vettel 1m15.315s Supersoft new
Hulkenberg 1m15.510s Supersoft new
Bottas 1m15.530s Supersoft new
Perez 1m15.537s Supersoft new
Massa 1m15.615s Supersoft new

MAGGIOR NUMERO DI GIRI FINORA

SOFT Vettel 33 giri
SUPERSOFT Magnussen 24
MEDIUM Hulkenberg 21

MIGLIOR TEMPO PER MESCOLA FINORA

MEDIUM Hulkenberg 1m18.591s
SOFT Hamilton 1m15.243s
SUPERSOFT Rosberg 1m14.363s

Per ulteriori informazioni: visitate il nostro nuovo sito, regolarmente aggiornato con contenuti e approfondimenti esclusivi, notizie e resoconti. Per saperne di più: www.pirelli.com/global/it-it/germania-2016-qualifiche