28
Marzo
2014
|
17:13
Europe/Amsterdam

Il nuovo Pirelli Scorpion al debutto su una World Rally Car

Solberg: dalla neve all'asfalto con Pirelli
L’ultima versione del Pirelli Scorpion da sterrato debutterà su una World Rally Car al Rally Portogallo in programma il prossimo weekend, dal 3 al 6 aprile. Scorpion non gareggiava al massimo livello rallistico da quando, nel 2010, Pirelli concluse il suo contratto di fornitura in esclusiva per il Mondiale Rally. Ora il ritorno, sulla Ford Fiesta RS WRC che correrà privatamente in Portogallo con Henning Solberg. Il rallista norvegese, fratello maggiore di Petter già campione del mondo 2003 con Subaru e Pirelli, aveva già gareggiato con Pirelli a febbraio al Rally Svezia, ma allora i pneumatici erano i Sottozero che gli consentirono di aggiudicarsi una prova speciale. Ora la sfida è diversa. Il Rally Portogallo, 4° gara del Mondiale 2014, si corre sulle strade sterrate nella zona di Faro, dove la competitività di Solberg su neve e ghiaccio in Svezia autorizza a speranze positive per i pneumatici Pirelli ora alla seconda uscita, quest’anno, su una WRC. La squadra Pirelli in Portogallo Oltre a Henning Solberg con la sua Ford WRC, Pirelli equipaggerà parecchi altri concorrenti in categoria WRC2: 33 Max Rendina/Mario Pizzuti (Mitsubishi Lancer Evo 10) 43 Bernardo Sousa/Hugo Magalhaes (Ford Fiesta RRC) 44 Julien Maurin/Nicolas Klinger (Ford Fiesta RRC) 37 Lorenzo Bertelli/Mitia Dotta (Ford Fiesta R5) 75 Rui Madeira/Nuno da Silva (Ford Fiesta R5) 76 Joao Barros/Jorge Henriques (Ford Fiesta R5) La gamma dei pneumatici Sul duro sterrato portoghese Pirelli presenterà pneumatici XR5 a mescola dura e XR7 a mescola più morbida. Il nuovo XR è progettato per rispondere alle esigenze di uno sterrato duro e aggressivo. La sua struttura interna assicura un’elevata resistenza alle pietre e agli innumerevoli piccoli impatti, con un fianco rinforzato a protezione dalle forature. Il disegno del battistrada è simmetrico (non-direzionale), il che rende ogni pneumatico intercambiabile e utilizzabile sulle ruote di destra o di sinistra: un vantaggio chiave per la strategia in gara. Il regolamento Una sola mescola prime (la XR5, la più dura in Portogallo) è nominata per l’utilizzo nelle gare su sterrato del Mondiale, con un numero limitato di gomme option (XR7, mescola più tenera) a disposizione in condizioni di pioggia o freddo o presenza di fango. I piloti con vetture WRC1 possono utilizzare 25 pneumatici per l’intera gara, più 4 per lo shakedown, quindi 29 in totale. I piloti WRC2 possono contare su 20 gomme per la gara (più 4 per lo shakedown) il che porta il totale a 24. Dichiarazioni Henning Solberg, pilota Pirelli: “La prestazione di Pirelli in Svezia mi ha molto impressionato, con un alto livello di competitività dalla prima all’ultima Speciale. In Portogallo il terreno sarà decisamente diverso, ma confido ancora una volta in un vantaggio assicurato dai pneumatici. Ho ricordi molto positivi dello Scorpion in versione precedente, con cui ho gareggiato alcuni anni fa. Ma dobbiamo essere realistici: la nostra è una Ford privata, e non abbiamo fatto alcun test prima della gara portoghese. Quindi, la parola allo shakedown: confido che i pneumatici ci aiuteranno da subito a fare la differenza ” Matteo Braga, Pirelli senior engineer: “Quest’anno Pirelli si concentra sui piloti privati e siamo felici di dare il benvenuto a Henning e alla sua Fiesta, nella speranza che ripetano la grande prestazione al Rally Svezia. Il nostro Scorpion è stato completamente riprogettato rispetto alla sua ultima presenza in gara su una World Rally Car, nel 2010. La nuova versione assicura un compromesso ancora migliore fra prestazione e durata, e risponde alle esigenze imposte dai regolamenti attuali, con un numero limitato di coperture a disposizione”

***

Per maggiori informazioni su Pirelli nel WRC: Anthony Peacock, tel. +44 7765 896 930 oppure anthony@mediaticaworld.com