18
Maggio
2015
|
07:57
Europe/Amsterdam

Kubica ritorna nel mondiale Pally con Pirelli

La star internazionale Robert Kubica ritorna nel Campionato del Mondo Rally con Pirelli nel prossimo weekend in Portogallo dopo aver scelto di non prendere parte al precedente appuntamento della serie iridata, il Rally d’Argentina. Il trentenne pilota polacco da questa gara sarà al volante di una vettura del team ufficiale M-Sport, una Ford Fiesta RS WRC della nuova generazione 2015, modello che debutterà proprio nel Rally del Portogallo. Kubica continuerà comunque ad affidarsi agli pneumatici Pirelli, che gli hanno sempre consentito sinora di vincere qualche prova speciale in ogni rally disputato. Con la Ford Fiesta RS WRC di più recente omologazione saranno al via anche altri due piloti Pirelli - Martin Prokop e Lorenzo Bertelli – il che vuol dire che ben tre delle cinque nuove Ford alla partenza saranno calzate con gli pneumatici italiani.
Robert Kubica
Il Rally del Portogallo, quinto appuntamento iridato 2015, torna dopo 14 anni a partire da Oporto. Allora, nel 2001, la Ford Focus WRC gommata Pirelli di Carlos Sainz diede vita con la Mitsubishi di Tommi Makinen ad un sensazionale duello che si risolse solo sull’ultima prova speciale. Markku Alen, il pilota che vanta il maggior numero di vittorie – cinque fra il 1975 ed il 1987 - nella storia del Rally del Portogallo, le ha ottenute tutte con gomme Pirelli. Il ritorno nel nord del Portogallo significa anche il ritorno della gara su alcune delle sue prove speciali più classiche, come quella di Fafe, che con i suoi famosi grandi salti richiama puntualmente centinaia di migliaia di appassionati. In questo periodo dell’anno nel nord del Portogallo le condizioni meteo possono essere molto variabili, e con il bagnato le sue strade diventano particolarmente sdrucciolevoli. Come tipo principale di pneumatico per questa gara è stato scelto il Pirelli Scorpion KH Rinforzato a mescola dura, con il Pirelli Scorpion KS Rinforzato a mescola morbida come opzione alternativa (per le prove speciali a temperature più basse o con molto fango). Entrambi i tipi sono basati sul prodotto K dello scorso anno, reso ancora più stabile e resistente per le 16 prove speciali, per un totale di 352 chilometri di tratti cronometrati, del rally portoghese. In base alle più recenti regole del Campionato del Mondo Rally le opportunità per sostituire gli pneumatici durante la gara sono limitate, il che significa che le mescole devono risultare tanto resistenti quanto veloci. Il rally si aprirà giovedì 21 maggio con la cerimonia di partenza e la superspeciale sulk circuito di rallycross di Lousada, e terminerà all’ra di pranzo di domencia si concluderà al complesso fieristico Exponor di Oporto. Principali piloti Pirelli in Portogallo: Robert Kubica, Martin Prokop e Lorenzo Bertelli rappresenteranno Pirelli nella categoria principale, la WRC1, mentre Karl Kruuda sarà il principale esponente Pirelli fra le WRC2. La nuova Skoda Fabia R5 debutta con gli pneumatici Pirelli mentre l’apprezzato sudafricano Henk Lategan torna nel WRC dopo aver preso parte al Rallye Monte-Carlo. 14 Robert Kubica/Maciej Szczepaniak (Ford Fiesta RS WRC) 21 Martin Prokop/Jan Tomanek (Ford Fiesta RS WRC) 33 Max Rendina/Mario Pizzuti (Mitsubishi Lancer Evo 10) 36 Karl Kruuda/Martin Jarveoja (Citroen DS3 R5) 37 Lorenzo Bertelli/Giovanni Bernacchini (Ford Fiesta RS WRC) 44 Armin Kremer/Pirmin Winklhofer (Skoda Fabia R5) 47 Valeriy Gorban/Volodymyr Korsia (MINI JCW RRC) 49 Jonathan Hirschi/Vincent Landais (Peugeot 208 T16) 50 Anders Grondal/Roger Eilertsen (Citroen DS3 R5) 73 Julien Maurin/Nicolas Klinger (Ford Fiesta RRC) 75 Abdulaziz Al-Kuwari/Marshall Clarke (Ford Fiesta RS RRC) 76 Keith Cronin/Stuart Loudon (Citroen DS3 R5) 89 Marco Tempestini/Dorin Pulpea (Subaru Impreza WRX) 92 Hendrik Lategan/Barry White (Skoda Fabia S2000) Per gli appassionati italiani sarà un’occasione molto speciale: infatti nel rally del Portogallo debutteranno i due giovani piloti selezionati dalla federazione nazionale (ACI Sport) per il nuovo programma che punta a riportare gli italiani quanto prima fra i piloti al vertice del mondiale rally. Il programma imbastito dalla federazione con il supporto di Pirelli prevede la partecipazione a sei gare del WRC 2015 per il 21enne molisano Giuseppe Testa (che corre con Emanuele Inglesi) e del 22enne ligure Fabio Andolfi (in coppia con Simone Scattolin), che saranno al via con altrettante Peugeot 208 R2B gestite dal team milanese Romeo Ferraris. Pneumatici disponibili e caratteristiche: In base alle norme più recenti, i piloti del WRC possono utilizzare al massimo 24 pneumatici nell’ambito dell’intero rally (4 per ogni opportunità di sostituzione prevista, più 4 di scorta). É possibile scegliere fra le 24 della scelta principale - le 205/65-15 KH Rinforzate – le 16 di quelle in opzione – le 205/65-15 KS Rinforzate. Il disegno delle gomme K è ben noto per la sua versatilità, che gli consente un rendimento eccellente sulla terra bagnata e umida così come sull’asciutto, La parte interna del battistrada asimmetrico aiuta in accelerazione ed in frenata, mentre la parte esterna è studiata per la massima resa in fatto di grip laterale. Dichiarazioni: Matteo Braga, senior tyre engineer Pirelli: “Il Rally del Portogallo di quest’anno ha tanti aspetti stuzzicanti. C’è un nuovo percorso nel nord del paese, che comprende alcune prove speciali tanto belle quanto difficili, e ci sono pure due vetture nuova che debuttano con I nostri pneumatici: la Ford Fiesta RS WRC, con cui torna in scena Robert Kubica, e la debuttante Skoda Fabia R5, condotta dall’ex campione europeo Armin Kremer. Sappiamo che le prove attorno ad Oporto possono essere abrasive e piene di pietre, ma anche con un fondo più compatto e sabbioso. Pertanto abbiamo scelto gli pneumatici KH, che garantiscono stabilità e prestazioni con le temperature più elevate e nelle condizioni più difficili, con l’alternativa KS per i fondi meno impegnativi o con la pioggia. Se in Portogallo dovesse piovere, ciò metterà alla prova la capacità di smaltire l’acqua ed il pietrisco, dei nostri pneumatici, mentre i grandi salti sulla prova speciale di Fafe metteranno a dura prova la struttura dello pneumatico. Si è fatto molto sul mondo in cui le gomme lavorano in queste prove speciali, quindi contiamo su un’altra notevole prestazione da parte dei nostri apprezzati pneumatici K.” *** Per ulterior informazioni su Pirelli, siete pregati di contattare Anthony Peacock al +44 (0)7765 896 930 oppure anthony@mediaticaworld.com