22
Ottobre
2015
|
09:10
Europe/Amsterdam

La sfida del fondo differenziato aspetta Pirelli in Spagna

Al Rally RACC Catalunya-Costa Durada di questo weekend (23-25 Ottobre) gli pneumatici Pirelli si sottoporranno ad un doppio test. Infatti l’appuntamento spagnolo del Campionato del Mondo Rally FIA si corre in parte sull’asfalto ed in parte sullo sterrato. Ciò significa che Pirelli proporrà ai suoi piloti sia le slick intagliate RKH/RKS che le gomme da sterrato KHA e KSA, e tanto in variante con mescola dura che con mescola morbida. Il rally si aprirà sull’asfalto, con la prova speciale spettacolo di giovedì a Barcellona, un breve antipasto da 3,2 km. Dopo di che la base della gara diventerà Salou, dove da venerdì i piloti Pirelli affronteranno i restanti 128,6 km di prove speciali su asfalto. Analoga distanza sarà poi affrontata sabato, prima di passare domenica alla conclusiva giornata sullo sterrato.
Robert Kubica
 
Il tipo RK da asfalto è stato introdotto da Pirelli sin dal suo rientro nel mondiale rally lo scorso anno a Montecarlo, mentre il tipo K da terra è ora contraddistinto dal suffisso ‘a’, che indica la sua più recente versione che ha debuttato nell’ultima gara su questo fondo in Australia. I principali piloti Pirelli in Spagna: Punta dello schieramento Pirelli sarà ancora una volta Robert Kubica con la sua Ford Fiesta RS WRC, vettura di cui disporranno anche gli altri due portacolori Pirelli nella classe di vertice, Martin Prokop e Lorenzo Bertelli. Nel WRC2 ci saranno Quentin Giordano, Yuriy Protasov e Abdulaziz Al-Kuwari con le loro RRC, ed accanto ad essi alcune R5 gommate Pirelli come le Skoda Fabia R5 di Armin Kremer e Pirmin Winklhofer. L’ACI Team Italia, supportato dalla federazione italiana e da Pirelli per i giovani talenti, presenterà al via altrettante Peugeot 208 R2 per Fabio Andolfi e Damiano De Tommaso. Pneumatici disponibili e caratteristiche: Come da regolamento, i piloti di vertice potranno utilizzare un massimo di 28 pneumatici – esclusi quelli impiegati nello shake down - nel Rally RACC Catalunya-Costa Daura. Per l’asfalto i piloti potranno scegliere fra le sedici 235/40R15 RKH (mescola dura) che sono le principali e le dodici 235/40-18 RKS (mescola morbida) in opzione. Per lo sterrato dodici saranno le 205/65R15 KHA Rinforzato (mescola dura) e dieci le 205/65R15 KSA Rinforzato (mescola morbida). Invece i piloti WRC2 avranno il limite di utilizzo a 24 pneumatici: 14 RK da asfalto (da scegliersi fra 14 a mescola dura e 12 a mescola morbida) e 10 gomme K da terra (da scegliersi fra 10 a mescola dura e 8 a mescola morbida). Per le vetture esentate dal rispetto delle norme 2015 del WRC saranno a disposizione gli pneumatici tipo K4 e K6. Dichiarazioni: Terenzio Testoni, product manager di Pirelli: “ Il Rally di Spagna fa storia a sè nel calendario della serie iridata dato che prevede due tappe interamente su asfalto ed una su sterrato. Venerdì e sabato affronteranno prove veloci, quasi da circuito, che solleciteranno al massimo gli pneumatici da asfalto. Poi la domenica sarà all’insegna della terra, con settaggio delle sospensioni del tutto diverso per rispondere alle esigenze dello sterrato. Dal punto di vista meteo si prevede una gara calda ed asciutta, per cui la soluzione preferita dai più sarà l’impiego prevalente di pneumatici a mescola dura.”

***

Per ulteriori informazioni: Anthony Peacock • +44 7765 896 930 • anthony@mediaticaworld.com