07
Marzo
2016
|
10:53
Europe/Amsterdam

Pirelli in Messico nei top 10, a podio in WRC2, vittoria in WRC3

Nella prima gara iridata stagionale su sterrato Pirelli ha contribuito agli eccellenti risultati, fra i migliori delle loro carriere, dei suoi clienti privati con il debutto della più recente evoluzione degli pneumatici da terra Scorpion K. I portacolori Pirelli Martin Prokop, Lorenzo Bertelli e Valeriy Gorban hanno concluso nei primi 10 assoluti. Per Bertelli, ottavo assoluto nel Rally del Messico, si è trattato del miglior risultato di sempre nel WRC ed in uno dei rally più difficili dell’intero campionato. Anche per l’ucraino Gorban, decimo con una Mini John Cooper Works WRC, si è trattato del miglior piazzamento in carriera nel mondiale rally. “Grande: volevamo arrivare al traguardo e c'è l’abbiamo fatta,” ha detto Bertelli. “Mi sentivo sicuro e saremmo stati in grado di spingere ancora di più.” Altri successi nelle categorie inferiori: il già campione Produzione Max Rendina ha conquistato il suo primo podio in WRC2 al volante di una Ford Fiesta R5 mentre in WRC3 seconda vittoria consecutiva del francese Michel Fabre con una Peugeot 208 R2, il che ne consolida il primato in campionato.
Lorenzo Bertelli
 
L’idolo locale Benito Guerra è stato attardato da problemi alle sospensioni ama prima ha offerto grande spettacolo alle migliaia di tifosi messicani, soprattutto sul salto più famoso della gara,fra i più esaltanti della storia del campionato. La nuova evoluzione degli pneumatici Pirelli Scorpion K, proposti sia in mescola dura che morbida, sono stati determinanti nel conseguimento di questi risultati resistendo alle forature e migliorando la trazione, ma anche disperdendo con maggiore efficacia il pietrisco sul fondo. Un elemento determinante in un evento dove trasmettere a terra la potenza con efficacia è essenziale, visto che l’altitudine della gara già limita i motori. Per Pirelli è stato un weekend di successi in tutto il mondo. Jose Pedro Fontes ha vinto la gara d’apertura del campionato portoghese, il Rali Serras de Fafe, con unaCitroen DS3 R5 equipaggiata con pneumatici Pirelli, mentre lo svedese Fredrik Ahlin, che ha brillato il mese scorso con le Pirelli nel rally iridato di Svezia, nel primo appuntamento del campionato inglese ha dato vita ad un fantastico duello per il primato con l’attuale leader del WRC2 e pilota ufficiale Elfyn Evans al Mid Wales Stages. Terenzio Testoni, rally activity manager di Pirelli, ha commentato: “Come sempre il Rally del Messico è stato probante per gli pneumatici con il calore, l’altitudine e il pietrisco. Siamo molto soddisfatti della più recente evoluzione dei Pirelli Scorpion K, sia per le prestazioni che per la robustezza e l’affidabilita. Nessuna foratura ed alcuni piloti hanno affrontato gli 80 chilometri della prova lunga utilizzando la mescola morbida. Un’altra dimostrazione dell’efficacia dei nuovi Scorpion K è che hanno fatto risultato sia nella categoria WRC1 che in WRC2 e WRC3.” Il prossimo appuntamento del mondiale rally sarà di nuovo su terra ed in Sudamerica , il Rally d’Argentina, dal 22 al 24 Aprile.

***

Per maggiori informazioni su Pirelli, contattare Anthony Peacock al +44 7765 896 930 oppure anthony@mediaticaworld.com