25
Maggio
2016
|
14:54
Europe/Amsterdam

PIRELLI PRESENTA ALLA FIERA DI ESSEN TRIATHLON R:01 PNEUMATICO AD ALTA VERSATILITA’ E AD ELEVATA DURATA

PRESENTATO L‘ANELLO TR:01 TRIATHLON CHE AMPLIA LA GAMMA DI RICOSTRUZIONE A FREDDO NOVATECK

IN ESPOSIZIONE ANCHE IL PHP 710/70R38  CHE SEGNA IL RITORNO DI PIRELLI INDUSTRIAL NEL SETTORE AGRO IN EUROPA

Pirelli Triathlon 2016Pirelli Industrial ha scelto Reifen, la Fiera dello pneumatico di Essen 2016  per  presentare  in  anteprima  l’R:01  Triathlon,  la  nuova  linea  di  pneumatici  regional destinata al mercato europeo, cui si affianca il TR:01 Triathlon Novateck, la soluzione per la ricostruzione a freddo della gamma Pirelli. L’elevato chilometraggio, una bassa rolling resistance, l’alta affidabilità e sicurezza in tutte le condizioni di impiego, anche in condizioni metereologiche critiche, sono le caratteristiche che rendono il nuovo regional :01 Triathlon, evoluzione tecnologica avanzata dell’R:01 II, un pneumatico  particolarmente  a  suo  agio    anche  agli    utilizzi  a  lunga  percorrenza  .  Inoltre, l’elevata ricostruibilità concorre ad assicurare la riduzione dei costi d’esercizio.

Grazie alle soluzioni innovative utilizzate per sviluppare mescole, struttura e disegno battistrada, R:01 Triathlon punta a rispondere alle esigenze sempre più selettive delle flotte europee, focalizzate sul contenimento di costi e sull’efficienza, e al tempo stesso sulle sfide poste dalle norme comunitarie  e dai costruttori  di veicoli. In particolare,  la serie R:01 Triathlon è adatta anche agli impieghi durante i mesi invernali, come sottolineato dalle sigla M+S e soprattutto 3PMSF sia sul trattivo che sul direzionale,  soddisfacendo  così i parametri imposti dalla UE; inoltre  la  riduzione  della  rolling  resistance,  che  significa  abbassamento  di  consumi  e delle emissioni di CO2, incontra le aspettative delle flotte più esigenti e quelle dei costruttori di mezzi, preservando l’ambiente. Disegni battistrada innovativi sul trattivo e sul direzionale. Per ottenere massima versatilità, unite  a  sicurezza,  riduzione  della  rolling  resistance  e  maggiore  durata,  i  ricercatori  Pirelli Industrial hanno progettato disegni battistrada inediti sia sul prodotto per asse anteriore sia per quello destinato all’asse trattivo , entrambi caratterizzati dalla fitta lamellatura, che garantisce trazione e aderenza su neve e migliorando anche la già ottima tenuta su bagnato. Gli pneumatici direzionali FR:01 Triathlon presentano quattro incavi a zig-zag con robusti cordoli longitudinali con l’obiettivo di ridurre gli spazi di frenata, aumentando l’espulsione d’acqua ed assicurando allo stesso tempo tenuta di strada e precisione di guida. Inoltre, la geometria della spalla del battistrada è stata pensata per ottimizzare l’impronta a terra migliorando la regolarità di usura e quindi ottenere un maggiore chilometraggio (Brevetto Pirelli). La fitta lamellatura  aumenta  la trazione  in tutte le condizioni,  comprese  quelle tipiche della stagione invernale, mentre gli “sparasassi” posti alla base degli incavi  evitano l’intrappolamento del pietrisco. Il  trattivo,  TR:01  Triathlon,  è  caratterizzato  da  un  disegno  completamente  nuovo  con  una geometria ottimizzata dei blocchi e degli incavi trasversali in modo da garantire chilometraggio, riduzione  della  resistenza  al  rotolamento,  maggiore  trazione,  uniformità  di  consumo  ed espulsione del pietrisco. La lamellatura tridimensionale consente aderenza e trattività su neve, ottimizzando  al  contempo  il  comportamento  su  asciutto  e  bagnato.  Le  lamelle  3D,  infatti, aprendosi, garantiscono l’intrappolamento della neve migliorando il contatto neve su neve e consentendo una ottima trattività e controllabilità del veicolo anche su fondi a bassa aderenza In condizioni  di normale utilizzo la lamella 3D riduce il movimento  del tassello irrigidendo  il disegno battistrada migliorando il chilometraggio, l’uniformità di usura e il comfort acustico, riducendo sensibilmente la rolling resistance Inoltre, l’ottimizzazione del profilo e del disegno battistrada ha portato ad un sensibile incremento dell’impronta a terra migliorando la regolarità di usura e il rendimento chilometrico, aumentando la durabilità del prodotto. Pirelli Triathlon 2016Nuove mescole: più chilometraggio, meno rolling resistance. Gli ingegneri Pirelli Industrial hanno  sviluppato  per  la  serie  R:01  Triathlon     nuove  mescole  che  giocano  un     ruolo determinante nell’aumentare la durata e ridurre la resistenza al rotolamento. In particolare, i compound utilizzati per la nuova serie di pneumatici sono caratterizzati dall’impiego di silice combinata con altri materiali grazie alla Dual Filler Technolgy e alla Carbon Black&Silica interaction che garantiscono una riduzione della resistenza al rotolamento oltre che versatilità e affidabilità a tutte le temperature e in ogni condizione d’uso. Agli stessi obiettivi concorre la tecnologia dual layer che comporta l’utilizzo di  differenti mescole tra esterno e interno del battistrada. Tale tecnologia consente, inoltre,  di ottenere un aumento della resa chilometrica assicurando al tempo stesso una perfetta aderenza in ogni condizione. La mescola esterna, infatti, serve a garantire durata e grip su asciutto e bagnato, mentre quella interna,  al 100% in silice, serve a mantenere bassa la temperatura di esercizio e quindi a minimizzare la resistenza al rotolamento. La struttura si fa più robusta. Maggiore durata chilometrica, usura uniforme, minor resistenza al rotolamento e alta ricostruibilità, unite ad un elevato comfort dell’R:01 Triathlon, sono effetto anche  dell’ottimizzazione  della  struttura.  Le  cordicelle  di  cintura  e  di  carcassa  attraverso l’utilizzo di acciai speciali high tensile e di geometrie brevettate, permettono una maggiore flessibilità,  migliorando  nel contempo  il comfort di guida, la resistenza  e la ricostruibilità  del nuovo prodotto Triathlon

TR:01  Triathlon   Novateck:   si  amplia   l’offerta   Pirelli   Industrial   nella   ricostruzione. Contestualmente  al lancio del nuovo pneumatico,  Pirelli ha anche presentato  l’anello TR:01 Triathlon   che  allarga  e  completa   l’offerta   di  ricostruzione   a  freddo  Novateck.   L’anello rappresenta la soluzione tecnologica più avanzata nel campo della  ricostruzione a freddo ed è stato  sviluppato   con  soluzioni   tecniche   allineate   ai  prodotti   della  serie  R:01  Triathlon, assicurando  la  migliore  combinazione  nuovo-ricostruito  in  modo  da  minimizzare  i  costi  di gestione delle flotte. In questo modo viene garantito un identico livello qualitativo in tutte le vite dello pneumatico. In alternativa alla ricostruzione ad anello offerta dal TR:01Triathlon Novateck, l’R:01 Triathlon è ricostruibile anche con la soluzione a fascia. Alla ricostruzione a freddo Novateck sviluppata da Pirelli    in collaborazione con Marangoni, si affianca quella   Novatread di ricostruzione a caldo, che entro la fine dell’anno vedrà un ampliamento  dell’offerta tale da coprire la maggioranza delle esigenze del mercato e assicurare la  ricostruibilità  di  tutti  gli  pneumatici  Pirelli..  Caratteristiche   delle  due  gamme  sono  la combinazione di alto chilometraggio, minore rolling resistance e versatilità. Il doppio impegno di Pirelli nello sviluppo della ricostruzione a freddo e a caldo, si inserisce in una strategia volta all’ampliamento di prodotti e servizi ad alto contenuto tecnologico offerti ai professionisti del trasporto, al fine di ottimizzarne i costi e aumentarne l’efficienza, attraverso una capillare rete di ricostruttori certificati. Pirelli Industrial torna nel mercato agro europeo. A Reifen Essen Pirelli Industrial mette in mostra anche il PHP 710/70 R38, pneumatico ad alte prestazioni per mezzi agricoli. L’esordio in fiera della nuova copertura, all’avanguardia per tecnologia e versatilità, annuncia il ritorno dopo 16 anni sul mercato agro europeo di Pirelli Industrial, da sempre protagonista nel settore degli pneumatici  per  impieghi  agricoli.  Già  negli  anni  ’50  Pirelli  ha  introdotto,  prima  tra  tutti,  la tecnologia radiale per questo tipo di copertura, segnando così l’evoluzione dell’intero settore.La linea  radiale  PHP  è stata  sviluppata  per  rispondere  alle  differenti  esigenze  degli  agricoltori europei ed è stata sottoposta a test intensivi di laboratorio e all’aperto, sia nei campi sia su strada al fine di garantire top performance in tutte le condizioni e tipo di applicazione. Scarica il comunicato > Scarica la scheda tecnia >