22
Ottobre
2015
|
14:42
Europe/Amsterdam

PIRELLI, ROSNEFT E SYNTHOS SIGLANO UN MOU PER LA PROSSIMA FASE DELLA FUTURA COOPERAZIONE NELLA PRODUZIONE DI GOMMA SINTETICA IN NAKHODKA

L’ACCORDO SEGUE LA POSITIVA CONCLUSIONE DELLO STUDIO DI FATTIBILITÀ INIZIATO IN APRILE

 

Pirelli, Rosneft e Synthos hanno siglato oggi un Memorandum of Understanding relativo ai positivi risultati dello studio di fattibilità iniziato in aprile e alla futura cooperazione nello sviluppo di un progetto per la costruzione di un impianto di gomma sintetica in Nakhodka.

 

L’accordo è stato siglato a Verona nel corso del Quarto Forum Eurasiatico dal Presidente del Management Board di Rosneft, Igor Sechin, dal Vicepresidente Esecutivo e Ceo di Pirelli, Marco Tronchetti Provera, e da Michal Solowow, azionista di maggioranza di Synthos.

La positiva conclusione di questa fase segna un altro passo importante nella realizzazione di un progetto su larga-scala finalizzato alla creazione di un gruppo petrolchimico dalla tecnologia avanzata nell’estremo oriente della Russia. Con la firma del MOU, le parti confermano l'intenzione di realizzare una joint venture tra Rosneft e Synthos nel settore della produzione di gomma sintetica in Nakhodka, con l’implementazione di un dipartimento di Ricerca e Sviluppo insieme a Pirelli per quanto riguarda il settore dei materiali per la produzione di pneumatici. In ultima analisi, Pirelli diventerebbe così il cliente chiave per la gomma sintetica, come indicato nell’intesa siglata con Rosneft nel 2014. Igor Sechin ha affermato: “Nel polo di FEPCO vogliamo creare una piattaforma tecnologica e produttiva all'avanguardia per supportare lo sviluppo dei cluster automotive  e petrolchimico nell’estremo oriente russo. In particolare, l'accordo che abbiamo firmato oggi con due riconosciuti leader a livello mondiale nella tecnologia di fascia alta per la gomma sintetica e produzione di pneumatici, ci permetterà non solo di costruire impianti più avanzati nell’ambito della gomma sintetica come parte del nostro progetto FEPCO in Nakhodka, ma anche in futuro di essere in grado di fornire i mercati di pneumatici della Cina e di altri mercati asiatici. Lo sviluppo del progetto FEPCO è una delle nostre priorità. La sua realizzazione consentirà a Rosneft di rafforzare significativamente la sua posizione in campo energetico e petrolchimico nella regione, creando allo stesso tempo una piattaforma di sviluppo a tutto tondo senza precedenti nell’estremo oriente della Russia”. Marco Tronchetti Provera ha affermato: “Siamo soddisfatti di proseguire con Rosneft e Synthos in questo progetto che trova impulso nei positivi risultati dello studio di fattibilità. Il nostro coinvolgimento dal punto di vista della Ricerca & Sviluppo ed eventualmente come cliente chiave  nello sviluppo di questo centro di produzione avanzato, sottolinea la nostra convinzione e impegno verso il mercato russo”.

 

Versione PDF (189KB)