12
Marzo
2016
|
08:01
Europe/Amsterdam

WorldSBK Gara 1 in Thailandia: vittoria di Jonathan Rea su Kawasaki, Pirelli DIABLO™ Superbike di gamma, SC0 posteriore e SC2 anteriore, le soluzioni scelte dai piloti

Il nordirlandese porta a casa la terza vittoria consecutiva su tre gare disputate davanti al compagno di squadra Tom Sykes e a Michael Van Der Mark, quest’ultimo partito in pole position

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) ha vinto Gara 1 del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike che si è da poco corsa presso il Chang International Circuit di Buriram, in Thailandia. Il nordirlandese Campione del Mondo in carica, che ha tagliato il traguardo davanti al compagno di squadra Tom Sykes, secondo, e a Michael Van Der Mark (Honda World Superbike Team) ha così ottenuto la terza vittoria stagionale consecutiva dopo la doppietta ottenuta nel round di apertura in Australia confermandosi senza dubbio come uno dei potenziali aspiranti al titolo anche per il 2016.
Jonathan Rea in azione
Michael Van Der Mark (Honda World Superbike Team), dopo aver realizzato poche ore prima della gara la sua prima pole position in Superbike con il tempo di 1’33.452, non riesce a concretizzare il risultato ottenuto e alla partenza si fa sfilare dalle due kawasaki di Sykes e Rea. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) parte subito veloce ma nel corso del secondo giro Tom Sykes diventando il nuovo leader di gara, posizione che riuscirà a mantenere fino al sedicesimo giro quando verrà sorpassato da Jonathan Rea che passerà per primo sotto la bandiera a scacchi. Gara 1 ha visto la quasi totalità dei piloti utilizzare pneumatici di gamma DIABLO™ Superbike, in particolare la SC0, soluzione morbida, al posteriore, e la SC2, opzione di media durezza, all’anteriore dimostrando così l’ottima qualità degli pneumatici della gamma racing di Pirelli. Nella giornata di oggi si è svolta anche la Superpole® per la classe Supersport, conquistata dal francese Jules Cluzel (MV Agusta Reparto Corse) con il tempo di 1’38.383.
Domani appuntamento con la gara del Campionato Mondiale FIM Supersport e con Gara 2 del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike. Classifica Gara 1: 1) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) 2) Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) 3) Michael Van Der Mark (Honda World Superbike Team) 4) Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) 5) Markus Reiterberger (Althea BMW Racing Team) 6) Alex Lowes (Pata Yamaha Official WSBK Team) 7) Sylvain Guintoli (Pata Yamaha Official WSBK Team) 8 ) Jordi Torres (Althea BMW Racing Team) 9) Alex De Angelis (IodaRacing Team) 10) Lorenzo Savadori (IodaRacing Team)
Jonathan Rea sul podio
Le soluzioni Pirelli scelte dai piloti per Gara 1: In Gara 1 sono state utilizzate quasi esclusivamente soluzioni di gamma del DIABLO™ Superbike, la linea di pneumatici slick usata da Pirelli per la classe Superbike e regolarmente in vendita ed acquistabile presso i rivenditori Pirelli. Per quanto riguarda il posteriore, tutti i piloti, ad eccezione di Karel Abraham (Milwaukee BMW) e della wild card thailandese Anucha Nakcharoensri (Yamaha Thailand Racing Team) che hanno optato per la SC1 di sviluppo S1867, hanno scelto la SC0 di gamma, ottima per affrontare asfalti lisci e temperature elevate perchè offre la massima improntabilità su asfalti lisci e massimo sviluppo di trazione alle alte temperature oltre alla più elevata stabilità al decadimento termico delle prestazioni.
Pirelli Grid Girls
All’anteriore invece in questa gara la soluzione più utilizzata dai piloti è stata la SC2 di gamma, perfetta per temperature esterne elevate perché garantisce solidità alla fascia battistrada. Ad optare per la SC1 di sviluppo S1699 sono stati solo i ducatisti Chaz Davies e Davide Giugliano, Michael Van Der Mark (Honda World Superbike Team), Jordi Torres (Althea BMW Racing Team) e Matteo Baiocco (VFT Racing). Le statistiche Pirelli per Gara 1: • Vincitore del PIRELLI BEST LAP AWARD: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team),in 1'33.936 al 14° giro • Soluzione anteriore più utilizzata: SC2 di gamma (20 su 25 piloti) • Soluzione posteriore più utilizzata: SC0 di gamma (23 su 25 piloti) • Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Superbike in gara: 308,6 km/h, realizzata da Markus Reiterberger (Althea BMW Racing Team) al 16° giro • Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe Superbike: 4 anteriori e 5 posteriori • Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota Superbike: 52, 26 anteriori + 26 posteriori • Temperatura aria: 34° C • Temperatura asfalto: 42° C